martedì 27 novembre 2007

Un confronto impossibile...?

Luglio 2007.Pianeta: Terra.Continente: Europa.Stato:Italia.




La calura estiva non sembrava placarsi, così come la nostra sete...
Il prode Bob per assaggiare la lasagna fatta in casa da Mamma Carmela, sfidava quel lunghissimo chilometro che separa le nostre abitazioni.E nel farlo portava con se due bottiglie intriganti, intraprendenti, problematiche, irrequiete e chi piu' ne ha...piu' ne metta.
All'angolo del tavolo blu con l'etichetta bianca delle grandi riserve c'era Mr. Taurasi Radici 1999 Mastroberardino.
Dall'altra parte, all'angolo rosssso, con l'etichetta nera delle grandi occasioni c'era Mr. Il Poggione Riserva 2001.
Noi potevamo solo sturare,versare e bere.Il giudizio sarebbe venuto da solo...
All'inizio Mr etichetta bianca è piu' chiuso e ne prende, ahia quante ne prende, ne prende in quantità.Non c'è storia alcuna.
Il Poggione è in un anno di grazia, il suo bouquet è quasi completo, il suo colore bellissimo...
Verso gli ultimi rounds quando già tutti i giudici hanno dato tanti punti di scarto in piu' al riserva 2001, Mr. etichetta bianca prova a piazzare qualche colpetto.
E' piu' aperto e meno acido, si rende piu' gradevole in bocca e al naso.
Ma non basta.
Il giudizio è unanime.
Gli applausi sono solo per Mr. etichetta nera Il Poggione riserva.


Poi ci viene un dubbio: ma che confronto abbiamo fatto ?Secondo me è impossibile...!!!Va be', la sete giustifica tutto !





Marco.

8 commenti:

  1. Effettivamente il confronto era oggettivamente un po' difficile.
    Mi sorprende tuttavia che il Poggione sia partito sparato, quando invece dalle sue caratteristiche mi sarei aspettato un'apertura più tannica e niente affatto morbida.

    Stefano

    RispondiElimina
  2. Il confronto non era equilibrato,ma senza farci distogliere troppo dall'ottimo Poggione,per quanto mi riguarda anche se la riserva 1999 doveva essere uno dei migliori taurasi della Mastroberardino,mi ha deluso...meglio i suoi bianchi...

    RispondiElimina
  3. Scusa Stefano, ma dove è scritto che il Poggione è partito sparato ?

    Per Marco:
    non avete confrontato..avete giocato !

    RispondiElimina
  4. Eppur giocando si hanno le giuste sensazioni...
    Mi sento un po' filosofo stamane, sarà l'incombente match di champions league ?
    Comunque rientrando nello specifico, secondo le mie aspettative e con l'occhio all'anno, meglio il Taurasi che il Brunello.
    Ripeto: parlo di aspettative prima di bere.
    Il brunello era 2001 ed il Taurasi 1999...

    Sulla mia scheda ho "solo" un 72 abbondante per il Brunello ed un 65,5 per il Taurasi.


    Marco.

    RispondiElimina
  5. Per Zio Luciano: è quello che ho capito io dalla descrizione. Per caratteristiche del vino e dell'affinamento mi sarei aspettato invece una gradevolezza e morbidezza maggiore all'inizio del Taurasi e successivamente un "sorpasso" del Poggione.

    Stefano

    RispondiElimina
  6. Discorso serio.Giudizio personale, quindi sindacabilissimo.
    L'acidità del Mastroberardino non si presta ad esser apprezzata da subito, soprattutto quando si parla di vino con qualche annetto sulla "schiena" come era il '99.

    Certo doveva aprirsi prima del Brunello con due anni in meno sulle spalle, ma con caratteristiche oggettivamente molto diverse.
    Ed invece dopo circa un'ora la distanza, a vantaggio del Brunello, non si era ancora ridotta.
    Soltanto sul finire del pranzo, forse dopo il caffee, il Taurasi si era aperto come doveva...

    Ma nel complesso, viste le aspettative, meglio il Radici, di cui Bob continua a parlar male,rispetto al Poggione.
    Nel senso che dal Poggione mi aspettavo molto, ma molllllto di piu'.Dal Taurasi piu' o meno quello che mi aspettavo è arrivato.

    Marco.

    RispondiElimina
  7. felipegonzales3 dicembre 2007 19:51

    Bè, Radici lo metto tra i migliori taurasi; se Il Poggione lo batte è da assaggiare. Il prezzo?

    RispondiElimina
  8. Tutti i Brunelli, anche i medio bassi, battono il Radici...2a0 e fuoricasa !

    Marco

    RispondiElimina