sabato 14 giugno 2008

Harry Potter e l'ordine della Fenice.



Allora?! Come va?! Spero che nel tempo che è passato dalla rece di Harry Potter e Il calice di Fuoco qualcuno si sia almeno incuriosito e se anche non è corso a comprare uno dei libri almeno abbia affittato il film (che fino a qui sono abbastanza completi, ma il libro è il libro)…..noooo?!?!
Va be’ pazienza….vediamo se riesco a farvi andare con la rece di Harry Potter e l’Ordine della Fenice. Harry cresce e cresce anche il volume dei libri, siamo ad 807 pagine, ma credetemi se vi dico che alla fine ci si dice “ma come? Già finito? Noooo ancoraaaa!!!”

La storia.
Harry passa l’estate come tutti gli anni dagli zii, ma questa sembra essere addirittura peggiore delle precedenti. Il suo stato d’animo è pessimo dopo la tragica conclusione del Torneo Tre Maghi di qualche mese prima e come se non bastasse due Dissennatori (vi ricordate? Le ombre succhia-anima) attaccano lui e suo cugino. Harry, che per salvarsi usa la magia, viene processato davanti al tribunale dei maghi avendo contravvenuto ad una delle regole del mondo magico: non usare la magia fuori dalla scuola se non si è maggiorenni. Harry viene messo a conoscenza dell’esistenza di una società segreta chiamata Ordine della Fenice nata per lottare contro Lord Voldemort (ritornato l’anno precedente anche se il ministero della magia non ci vuole credere), i cui membri sono tutte sue conoscenze: i genitori di Ron, alcuni insegnanti di scuola ed ex insegnanti, il suo padrino Sirius Black - la cui casa è il quartier generale dell’Ordine – l’odiato prof. Piton e ovviamente il prof. Silente, il quale fa sì che il processo a carico di Harry si risolva per il meglio. Ma il legame che Harry ha con Lord Voldemort sembra essere particolarmente forte quest’anno. Harry cade spesso in una sorta di trance in cui vede e sente ciò che fa Voldemort – o forse ciò che lui vuole fargli vedere e sentire. L’anno scolastico passa tra l’ingresso di nuovi e importanti amici, una nuova insegnante di Difesa contro le Arti Oscure, punizioni durissime, la creazione di un esercito, la cacciata del preside Silente dalla scuola, i primi amori, lezioni private per Harry, l’ingresso di personaggi strampalati e di personaggi cupi, le ribellioni di alcuni studenti e si conclude con una colossale battaglia al ministero della magia. Purtroppo i tempi sono cupi e per Harry questo anno scolastico si concluderà in maniera anche peggiore del precedente.

Unica nota che posso fare sul quinto libro, forse maturata con il senno di poi, è come diventi evidente il fatto che il libro non è davvero più una storia per bambini. Il lato psicologico dei personaggi diventa sempre più complesso, i misteri si infittiscono e nascono anche laddove si pensava non ve ne fossero e la scuola diventa solo un luogo per le cose che accadono nell’Ordine della Fenice e non più IL luogo per eccellenza di Harry Potter. C’è molta più azione, ci sono battaglie, eserciti, ci sono i cattivi – quelli veri – ci sono dei ragazzi che crescono, che hanno bisogno di certezze, di sicurezze, ma che hanno coraggio, fedeltà e passione estremi.

P.S. alcuni miei amici sono stati in “lutto” per qualche mese dopo la conclusione della lettura di questo capitolo del libro.


Harry Potter e l’Ordine della Fenice, Salani Editore, prezzo 24,00 Euro.


Emanuela.

2 commenti:

  1. Finalmente il quarto capitolo !

    Complimenti a chi cura le recensioni di Harry Potter.

    RispondiElimina
  2. emanuela (Jesi)17 giugno 2008 08:27

    Ma grazie!!!
    Peccato ne manchino così pochi....
    Poi mi sa che cambieremo tipologia per un po'....
    Ciao
    Emanuela

    RispondiElimina