martedì 3 giugno 2008

Eliseo Bisol Cuvèe del Fondatore Talento Brut 2000.



Ecco un grande di Valdobbiadene che non è un prosecco e che usa il metodo classico. Ovviamente fanno anche quelli nell’azienda Bisol (ha 65 ettari e un territorio famoso per quella produzione, vorrei ben vedere), ma questo vino è uno dei migliori spumanti mai assaggiati, insieme al Marianna di Arunda, ai Cà del Bosco superiori e al Testarossa di La Versa.
Ne devo bere ancora, però questo lo consiglio anche se il prezzo (30 euro circa) non è dei più bassi.
È una cuvèe millesimata di chardonnay (30%), pinot bianco (50%) e pinot nero (20%). Dopo la maturazione, che per il 25% avviene in barrique, la spumantizzazione avviene con permanenza di 48 mesi sui lieviti.
Il colore è un giallo paglierino con riflessi dorati e qualche nota verdognola. Il profumo non è molto intenso ma è ampio, in particolare di frutta fortemente aromatica.
In bocca l’acidità è media, morbidezza e struttura ottime e lungo finale.
Il gusto è di frutta esotica.

Stefano.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento