mercoledì 15 ottobre 2008

Vino biologico alla prova dell'inquinamento



Da Agr:
Il vino biologico inquina la meta' di quello prodotto con i metodi classici. Lo rivela uno dell'Universita' di Siena condotto su due aziende produttrici di Sangiovese in Toscana, una biologica e l'altra standard. Il vino biologico, prodotto da vitigni coltivati con fertilizzanti naturali e lavorati per lo piu' a mano, ha un impatto ambientale che e' esattamente la meta' di quello legato alla produzione di vino coi metodi classici. L'impronta ecologica per produrre il Sangiovese biologico e' risultata di 7,17 metri quadri contro un'impronta doppia, di 13,99 metri quadri per il Sangiovese classico. L'impronta ecologica e' una misura usata per sapere l'impatto di una certa attivita' produttiva umana sull'ambiente. Per calcolarla gli esperti senesi hanno misurato tutte le risorse necessarie a produrre i due tipi di Sangiovese. Lo studio e' stato pubblicato sulla rivista Agriculture, Ecosystems and Environment.

Questa è una buona notizia, anche se come già detto a suo tempo, mi sembra che la normativa sul biologico sia ancora un po' troppo "lasca" e che risulti più determinante la coscienza che non la legge.

Stefano.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento