sabato 22 ottobre 2011

Appunti di viaggio,Strasburgo.


12-13 agosto Strasburgo

Strasburgo é il posto più bello che ho visto in vacanza, ed in generale una delle più belle città mai viste in assoluto.
È un bel mix di gotico, classico -rinascimentale e moderno. La cittá è al confine tra Francia e Germania, un confine delimitato dal fiume Reno. Se arrivate dalla Germania come noi, infatti, su un ponte trovate il cartello con la scritta "France".

Il centro storico si trova in una specie di isolotto circondato da canali che confluiscono nel Reno. Come una sorta di grande raccordo anulare d'acqua, sufficientemente grande da essere anche navigabile. Proprio per questo si chiama "grand ile" ossia la grande isola. Gli edifici del centro sono un po' gotici e un po' classici, mentre le modernità europee ( il parlamento, la stazione e altri edifici come le università) sono fuori dal centro.

Il centro è piccolino, si gira in poche ore. Vi segnalo la cattedrale (ovviamente di notre dame ....) che sembra quasi fatta di pizzo e che abbiamo visto per nostra fortuna anche oggetto di giochi di luce bellissimi fatti con appositi proiettori. Bellissimo anche il "palace rohane" un palazzo storico che affaccia su uno dei canali, vicinissimo alla cattedrale e la "petit france" una zona dove i canali si ramificano e ha un aspetto decisamente fiabesco.

Dormire. Abbiamo dormito all'hotel Monopole, a due passi dal centro e dalla stazione. Ci siamo trovati complessivamente bene, sia per la stanza che per la colazione. L'hotel è della catena Best Western, che in genera non amiamo, ma invece stavolta è andata bene sia come trattamento che come prezzo, anche considerando che la Francia é costosa. L'unico problema è che non ha il parcheggio, ma ha una convenzione con un grande parcheggio nelle vicinanze a costi abbordabili (noi abbiamo pagato meno di otto euro per una notte).

Mangiare. Anche in questo caso ci siamo rivolti a tripadvisor. Il posto dove siamo andati, che consiglio caldamente, si chiama "Au renard prechant" e sta poco fuori dal centro storico, ma sempre in zona carina.
Il posto si trova dentro una vecchia cappella del xvi secolo, ed è arredato con molto gusto. Tra gli arredi vi segnalo anche una volpe imbalsamata (in francese volpe = renard, appunto). Abbiamo mangiato bene, con piatti tipici della cucina alsaziana e quindi un po' conditi ma niente affatto pesanti. Tra gli alti consiglio delle uve strapazzate con il pinot nero e la quichè di formaggio e uova.
Io ho preso anche un maialino molto buono e tenero. Il personale era anche qui come a Ulm composto da sole donne, che però erano decisamente più gradevoli e inoltre parlavano bene inglese e sono state molto gentili e cordiali.


Per chi vuol mangiare in un posto famoso e raffinato, pare che sia molto buono il ristorante "au crocodile" in pieno centro storico. Poi Strasburgo è strapieno di weinstube in tipico stile alsaziano. L'unico consiglio è di valutare bene quelle vicino alla cattedrale, perchè passandoci vicino non sembravano un granchè.

Vi lascio con questo video notturno!!

video


Stefano.

Nessun commento:

Posta un commento